lunedì 7 maggio 2007

SODOMA

Basta con le continue lamentele fini a se stesse!
Dovremmo smetterla di piangere sempre sul latte versato!
'A cittadì', se ammetti che mafia e camorra sono la risposta italiana alla stagnazione dell'economia e alla concorrenza dei Paesi dell'Est, così come per Francia, Germania, Inghilterra, Giappone e altri potenti Paesi, possono essere l'approccio culturale, la capacità e credibilità negoziale, per gli U.S.A. l'attitudine militare, e così via, non puoi, poi mugugnare sulle connivenze con le Forze dell'Ordine, Magistratura e Forze Politiche, sulla ferocia dei capi, sul cinismo e opportunismo del mondo imprenditoriale e finanziario, sull'acquiescenza della gente e sul Clero che chiude un occhio e qualche volta tutti e due.
Quanto alla recrudescenza di fatti di sangue e microcriminalità nella città di Napoli e hinterland, non è chiaro se le critiche sono rivolte alle Istituzioni che, prese come sono nei loro traffici e intrallazzi con la malavita organizzata, non danno efficaci risposte, o alla camorra perché "una volta almeno provvedeva a tenere tutto sotto controllo a vantaggio dei negozianti che pagavano il pizzo", mentre ora, attratta da interessi più importanti, addirittura internazionali e intercontinentali, non se ne occupa più.
Nel primo caso è una legittima e sacrosanta rimostranza, anche se occorrerebbe qualcosa di più del solito bla bla; nel secondo caso è mistificazione e ipocrisia bella e buona, perché non puoi pretendere e reclamare il controllo del territorio da una parte, da chi, poi ti fa schifo e sei pronto a massacrare, preso da un'altra parte.
Così non si procede di un passo in nessuna direzione, e rimane tutto fermo, come è tipico in questo curioso e inquietante Paese, che si chiama Italia

1 commento:

commento tecnico ha detto...

O.K.