domenica 15 giugno 2008

EVO - ERA

Un colpo d’occhio in giro per il Mondo.

NON E’ UN MONDO PER VECCHI (si muore prima se non si bara al gioco, ma con quali vantaggi?)
NON E’ UN MONDO PER BAMBINI (per la maggior parte non sono mai stati bambini)
NON E’ UN MONDO PER DONNE (le stuprano se non le infibulano)
NON E’ UN MONDO PER LAVORATORI (o non ce n’è o sono sterminati come mosche)
NON E’ UN MONDO PER LA VERITA’ (essa viene perseguitata e duramente punita)
LE RELIGIONI? sono al di fuori di questo Mondo
LA GIUSTIZIA è un concetto astratto e relativo.
LA SANITA’ di MENTE e di CORPO è come la giustizia, così come la CULTURA.

QUELLI PER I QUALI IL MONDO E’, probabilmente sono alieni – sono furbi. Noi non lo sappiamo proprio per questo. I MILITARI DIFENDONO IL LORO MONDO senza saperlo. Proprio per questo essi sono furbi. Sanno convincerli senza farsene accorgere.
Come se ne esce? A giudicare dall’intero XX° SECOLO (non dagli ultimi 30 o 40 anni che potrebbe essere un arco di tempo non significativo) non se ne esce.

Ci sono molte, moltissime attinenze tra questa Epoca e la decadenza (caduta) dell’Impero Romano.
Ma la decadenza dell’Impero Romano è durata 300 – 400 anni, e dopo, bene o male, ci sono stati i Tempi Moderni.
Questa decadenza quanto durerà? E che cosa ci sarà dopo?
Come se ne sarà usciti (se se ne sarà usciti)?

lunedì 2 giugno 2008

PETIZIONE POPOLARE a "Chi l'ha visto?" RAI 3



MISSING / WANTED


Forte apprensione dei cittadini che si chiedono: dove erano il Ministro dell'Interno e quello di Grazia e Giustizia, il Magistrato competente, il Capo della Polizia, il Prefetto e il Questore di Caserta, il Sindaco di Casal di Principe, l'Ufficiale dei C.C., il Vicequestore che si occupavano del caso e il Maresciallo del Paese mentre i killer facevano fuori Michele Orsi, chiudendo così per sempre la bocca ad un pentito di camorra che avrebbe potuto far luce sulle connivenze tra politica, imprenditoria e camorra, con riferimento alla "monnezza" in Campania?
Non se ne sa nulla.
Corre voce che fossero tutti a brindare alla Festa della Repubblica.