lunedì 28 gennaio 2008

I MERITI VANNO RICONOSCIUTI

Rosa Russo Jervolino (e con lei una folta schiera di politici italiani) evidentemente è seguace, anzi sponsor, e di successo, visti i risultati, della corrente, che oggi va sempre più affermandosi in psicologia, dell'autoconvincimento. Infatti è convinta, in modo così forte e deciso, di essere il sindaco di Napoli, che finisce con l'esserlo davvero.
Guardate l'atteggiamento, l'arroganza e la sicurezza con cui continua a parlare (sia pure con la sua flebile vocina) in un contesto in cui sarebbe poco mettere la testa sotto la sabbia.
Brava! C'è del buono in tutto questo!
Che dire? Almeno trarne un insegnamento (e lo dico sul serio), soprattutto per le giovani generazioni; alle quali mi sento di dire: seguite questa corrente, autoconvincetevi che siete quel che vorreste essere, e lo sarete davvero. Pensate positivo: stare bene, fare il lavoro che piace, avere influenza nel proprio ambiente, avere la considerazione e il riscontro anche in termini di carriera ed economico degli altri, ugualmente in amore, in amicizia, nello sport ecc. e tutto questo si verificherà (attenzione però! Al contrario, pensate intensamente di stare male, non essere nessuno, non avere futuro e finirete col compromettere irrimediabilmente il vostro destino. Convincetevi di essere malati e lo sarete davvero. Chi ha la fissa di essere uno sfigato finisce con l'appiccicarsi addosso in modo indelebile questa etichetta, e così via).
Certo occorre senso di responsabilità e savoir-faire; però... finalmente un messaggio ottimistico!
.
(Post ispirato dalla tesi di Dalila)

4 commenti:

commento tecnico ha detto...

O.K.

Anonimo ha detto...

Com'è vero che anche dalle cose negative c'è da imparare. La vita è un paradosso. C'è poco da fare fin quando una persona continuerà a pensare "essere uno sfigato è la mia vita normale" c'è da giurarci "essere uno sfigato" sarà proprio perfettamente conforme alla sua vita normale.

Dalila ha detto...

L'importante è che lo sfigato trovi giusta la sua vita, cioè se a lui quella vita va VERAMENTE bene, perchè cambiare.
Comunque la corrente è la psicologia interazionista e l'autoconvincimento, che preferisco chiamare profezia che si auto-determina, è solo una minima parte di questa corrente.

io ha detto...

Che fai ti approfessori mo'?