venerdì 11 gennaio 2008

LA LINGUA, come tutto, SI EVOLVE

NAPOLI 2007/2008
Piazza San Domenico maggiore


Questo non è, oggi, un albero di Natale fatto con bottiglie di plastica vuote

BENSI'

l'albero d'a munnezza.

MA DI CHE COSA ESSO E' SIMBOLO?

Della capacità e volontà di reagire al degrado e alla rassegnazione, come quel gruppetto di giovani musicanti, tra cui studenti e studentesse del conservatorio di S. Pietro a Majella, che con allegre note di strumenti a fiato e a percussione, accennando a passi di danza, ho visto percorrere via S. Biagio dei Librai per poi risalire via S. Chiara, tra passanti e turisti commossi e plaudenti, sfida di cultura, di rifiuto di nicchie e compromessi, ventata di fresca e pura gioia di vivere;

oppure

della resa e della accettazione di non poter più risorgere, come gli scalmanati, certamente collaterali o sodali della camorra, che hanno tentato di opporsi con estrema violenza ai primi sforzi di rimuovere la monnezza e cercare di ripristinare la normalità, e si sono fortemente prodigati in incendi e lancio di bombe-carta sui cumuli di rifiuti, osteggiando i vigili del fuoco?

ai posteri l'ardua sentenza!

1 commento:

commento tecnico ha detto...

O.K.