martedì 28 aprile 2009

LA FEBBRE SUINA CE L'ERAVAMO PERSA!

A parte il terremoto in Abruzzo, e meno male che il nostro Pontefice Massimo, andando in visita ha detto: "che queste terre risorgano!" (Se l'ha detto lo pensa. Vuol dire che sa di avere poteri taumaturgici sulle terre, quindi c'è da ben sperare che esse risorgeranno da sole. D'altronde chi se non Lui?) Come si sa c'è un'epidemia di febbre suina in Messico, con molti morti e diffusione in altri Paesi del Mondo, e centinaia di nostri connazionali, in barba alla strombazzata "crisi", sono in vacanza lì (oltre che in molte altre costosissime località turistiche, è naturale! Ovviamente fuori stagione - poi ci saranno le ferie.) Essi sono esposti quindi al contagio (che ben difficilmente sarà precocemente monitorato al loro rientro in Italia).
CHE ALTRO CI DEVE CAPITARE?

Nessun commento: