lunedì 6 luglio 2009

SCOOP

Fonti non autorizzate lo danno per certo:
Sarebbe imminente, più che un rimpasto (i tempi moderni impongono una evoluzione anche del linguaggio) uno scambio governativo. Mara Carfagna andrebbe al Grande Fratello al posto di Noemi Letizia che la sostituirebbe al dicastero che, con l'occasione, cambierebbe anche il nome - modernità vuol dire anche duttilità e rinnovamento - non più "pari opportunità" ma pari paternità.
La notizia avrebbe riempito di sano ottimismo il popolo italiano, più del preannunziato licenziamento di 500.000 badanti, grazie al quale aitanti volontari si sarebbero già messi alacremente e gioiosamente al lavoro in molte città italiane per predisporre le necessarie bare per il prevedibile anticipato decesso degli affezionati ma inutili vecchietti e vecchiette, le cui abitazioni sarebbero già in predicato per essere riconvertite in comode e allegre garçonnière.
Napolitano curiosamente dissente.

Nessun commento: