lunedì 20 luglio 2009

quel che non molti hanno capito

Tramontata (se non per sempre, per moltissimi anni a venire) l'era delle ideologie, con riferimento al Mondo intero, s'intende, e (conseguentemente) non sussistendo, almeno nel medio - lungo termine, alcun vero e proprio progetto per il futuro, prospettive di progresso reale per l'Umanità, obiettivi che possano definirsi virtuosi, per il benessere e la libertà di tutti, il terreno di scontro tra opposte tendenze politiche si sposta su un altro fronte: i VINCENTI e i PERDENTI; è certo un fatto di carattere, ma bisogna riconoscere che il denaro aiuta molto (a partire da un certo punto non sei più tu a fare lui, ma è lui che fa te)
Mo' 'u Berlusk è, chiaramente, un "vincente" di suo e finora ha sempre sbaragliato gli avversari perché non si vedono che perdenti, sulla scena politica, tra gli oppositori (ovviamente tenendo conto di quelli che sono nelle condizioni soggettive e oggettive di contrapporsi, e che si propongono in tal senso).
Come dicevo, va considerata l'enorme importanza che ha la ricchezza economica (se incanalata nella direzione qui di interesse) in questo, ma anche il carisma (la ricchezza, peraltro, ha molto peso sia sull'essere vincenti, direttamente, che sul rinfocolare il carisma).
E' ben chiaro che se si parla esclusivamente di RICCHEZZA ECONOMICA ben difficilmente si potrà vedere un match di alta definizione, nei prossimi tempi, con chi, oggi, la comanda.
Il carisma da solo? Un Beppe Grillo, ad es. (forse lui è uno di quelli che "ha capito" e, per questo, ha dato segni, comunque inascoltati, di una sua possibile candidatura in alternativa all'attuale assetto di Governo) potrebbe avere una chance facendo leva solo sul carisma (il censo non ha storia nel confronto), chi lo sa? (Ahimé nessuno lo saprà mai. Del resto lui stesso, probabilmente mirava solo ad una mossa ade effetto) Secondo me, no. Siamo pur sempre in presenza di un "carisma" tutto sommato un po' appannato e scemante ultimamente. Però, in teoria, questa sarebbe una strada percorribile; anzi, LA STRADA dell'alternanza nella democrazia moderna.
Morale: fin quando non gli si opporrà un vincente e non un lagnoso, lamentoso, velleitario, burocrate, conformista, ammanicato, supponente ecc. ecc. papy vincerà sempre!
Di questo sono certo.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

e gli arruffoni, imbroglioni ed ignoranti dove li mettiamo?

Anonimo ha detto...

Forse sono tutti là. Magari uno solo (o qualcuno) li raggruppa tutti.