venerdì 9 ottobre 2009

Il congresso P.D. e il cancelliere dello scacchiere

Se fossimo in Inghilterra non avrei dubbi: VESPA cancelliere dello scacchiere!
Quello non è un Vespone, è un VOLPONE.
Si è offerto di ospitare un dibattito tra i tre candidati alle primarie del P.D. e fin qui O.K.
Non so se si farà, però ha insistito molto.
E io non capivo l'insistenza.
Poi ho capito!
Capita l'astuzia? Se i tre minuettano la serata si ammoscia e l'auditel piomba a picco.
Il giorno dopo si potrà dire: al popolo italiano non frega un c. del P.D., tantomeno dei ludi cartacei del P.D.
Se, viceversa, si accapigliano, magari la trasmissione ci guadagna, ma vi immaginate i titoli sui giornali del giorno dopo? "Divisi su tutto" "Un partito allo sbando" ecc. ecc.
L'unica mantenersi in equilibrio senza sforare da una parte o dall'altra. Sarebbe, per i tre candidati, una serata tutta in salita, difficilissima da gestire e infestata di trabocchetti.
Non c'è che dire è un volpone e, come tale, meriterebbe la carica di Cancelliere dello Scacchiere.
Ma in Italia non è valorizzato.

Nessun commento: