mercoledì 2 maggio 2007

LA FINE CHE FANNO TUTTE LE RELIGIONI "UFFICIALI"

L'ufficialità della Chiesa Cattolica si sta sempre di più allontanando dal cuore della gente, restando confinata nelle nicchie, più o meno grandi, di vari interessi, non esclusi quelli politici, o imprigionata nel biascicare ripetitivo e chiuso di preci dei vecchi, fatalmente e umanamente speranzosi nell'ultimo appuntamento della loro vita.
Sono d'accordo con Andrea Rivera [si guardi alla sufficienza o all'intento elusivo con cui è trattato o manipolato dai mass media il "fattaccio", l'incidente di percorso al concerto del I° maggio a Roma (così come l'incidente mortale da lavoro nero a Sorrento); l'hit parade è ancora (per poco) appannaggio d'a Franzoni]: un'assurdità, tra altre, a dire il vero, il diniego di funerali religiosi a Piergiorgio Welby, al quale (chiunque abbia un briciolo di misericordia nel cuore, lo pensa, senza scomodare la Gloria di Dio) non saranno state, certo, sbarrate le porte del Paradiso.

2 commenti:

Ciccio ha detto...

Non dimentichiamo la piaga dei preti pedofili su cui la Chiesa fa finta di niente

un prete sposato ha detto...

Potrebbe essere l'abrogazione del divieto di nozze per i preti una soluzione per il problema dei preti pedofili? Forse sì. Gli stessi preti padri di famiglia denunzierebbero i loro colleghi pedofili.